PER INFORMAZIONI SUI LIBRI

larazavatteri@gmail.com
348/7702561

venerdì 12 febbraio 2016

LUNGO LA STRADA DI CASA



Inizialmente il testo era molto diverso ed è stato rifiutato da una casa editrice. L'ho cambiato tutto e in seguito doveva essere pubblicato con un'altra, ma poi non c'erano più fondi. Ho allora scoperto Lulu, che permette di pubblicare i propri libri ed in seguito ho ripubblicato la stessa storia con la Uni-Service diventata poi Edizioni del Faro di Trento. La storia è ambientata a Castelfondo in val di Non, durate la seconda guerra mondiale, con un amore impossibile tra una donna sposata e un tedesco, una zia staffetta partigiana...e una figlia che scopre questo e molto di più molti anni dopo la fine della guerra. Dovrà mettersi in viaggio per ritrovare una parte di sé. Il libro ha partecipato alla fiera del libro di Torino 2008, ne è stato tratto uno spettacoo teatrale da parte degli Amici di Castelfondo, è volato in America e in Africa, è stata oggetto di una tesina per la maturità. Mi ha dato grandi soddisfazioni. Leggetene uno stralcio qui




potete acquistarlo direttamente sul sito di Edizioni del Faro o richiedermelo. Continua….

giovedì 11 febbraio 2016

PRIMI PASSI

http://www.pausacaffeblog.it/wp/wp-content/uploads/2015/02/libri-san-valentino.jpg

Nel 1998 ho iniziato ufficialmente a scrivere per L'Adige, diventando giornalista pubblicista due anni dopo. Oltre a questo, anni dopo ho iniziato a scrivere anche per blog o siti (su tecologia, arte, libri e altro) ma avrei voluto fare qualcosa di davvero mio. Per questo è nato il mio primo libro “Frammenti di una valle”, in realtà non un libro vero e proprio ma una raccolta di articoli tra i più belli e strani accaduti in val di Sole tra il 1998 e il 2005. Quella è stata la prima volta che ho avuto tra le mani qualcosa di pensato e creato da me. Per saperne di più


ne ho ancora di disponibili, anche per la spedizione. In seguito a questo primo esperimento scrissi il romanzo La strada di casa… Continua

Nel frattempo leggete un pezzetto qui

martedì 9 febbraio 2016

UN DENTINO PER UN LIBRO

http://media.hoepli.it/hoepli/big/978/8804/9788804437031.jpg

A nessuno piace andare dal dentista, men che meno ai bambini. Ma a me piaceva, perché sapevo cosa mi attendeva dopo. Mia mamma infatti quando mi portava dal dentista una volta terminato mi portava in una vicina edicola e lì comprava un libro, per cui per me andare dal dentista era un appuntamento insieme temuto e atteso: anche per questo mi sono innamorata dei libri.

Ricordo i libri della biblioteca a scuola, in particolare una collana speciale perché aveva le pagine che profumavano. Prinicipessa Laurentina, di Bianca Pitzorno (non era in questa serie) l'avrò riletto più di 20 volte, tanto che anche adesso so le prime frasi ancora a memoria, mentre due dei più bei libri sono stati La tela di Carlotta e Clausilia e Moscardino. Perché parlo dei libri e non della scrittura? Perché prima ci si innamora della lettura, poi si vuole scrivere. Almeno, per me è stato così.

Quando da bambina scrivevo, solitamente inventavo storie con protagonisti gli animali ma anche assurdi personaggi storici o creature fantastiche. Passavo tanto tempo dai miei nonni, ad un certo punto con la nonna Raffaella scrivemmo anche qualche buffo racconto in dialetto.

Continua...

lunedì 8 febbraio 2016

QUANDO MI DICEVANO...

Quando mi dicevano, da piccola, cos'avrei fatto da grande, rispondevo che avrei scritto. Non sapevo ancora che cosa, ma sapevo che scrivere era la mia passione. Chi non scrive non sa cosa significa poter mettere nero su bianco storie, emozioni, sentimenti, averle in mente e poi poterle descrivere su un foglio (e più tardi, sul pc).

La mia storia, come direbbe David Copperfield, inizia nel novembre del 1980. Nacqui (ah ah!) in una famiglia con già tre figli, un maschio e due femmine. Miei amici divennero presto un gatto di nome Tondo e una cagnolina di nome Lilli, mentre la natura è sempre stata la cornice dei miei giochi.

Inventavo storie fin da quando mi ricordo e le illustravo (pietà per quei disegni!). Tutti mi dicevano che per vivere scrivere non è abbastanza, me l'hanno sempre detto anche da grande, ma non ho rinunciato.


Continua...

martedì 5 gennaio 2016

VENITE A SCOPRIRE IL MIO NUOVO LIBRO




Ciao a tutti,
vi invito a cliccare su questo link per scoprire il mio nuovo libro, "Cuor di Corteccia" con racconti che parlano degli alberi, dedicato all'amico Mauro Barbetti.

Trovate il link e anche come acquistarlo online o richiedendolo a me, date una sbirciata al blog (ancora in fase di costruzione).

 http://cuordicorteccia.blogspot.it/


A presto,

Lara

mercoledì 16 dicembre 2015

TANTI AUGURI!

http://4.bp.blogspot.com/-Yv-fpd-vlOM/VJ1d_w9GYfI/AAAAAAAAK-s/PwXbZ5ht9kg/s1600/buonefeste.gif


Tantissimi auguri di buon Natale e felice 2016 a tutti i miei lettori. Grazie a voi quest'anno io e Mirko Rizzi abbiamo aiutato con i libri la cooperativa Gsh, attraverso il progetto benifico Un libro per il Gsh.




Per questo Natale, ecco una mia piccola novità. Si chiama Cuor di Corteccia, piccoli racconti dove a parlare sono gli alberi, che riceverete con un piccolo gadget. Il libro è dedicato al mio amico Mauro Barbetti, scomparso quando eravamo ancora bambini. Un libro che parla del cuore degli alberi e di un'amicizia mai dimenticata.

Lo trovate rivolgendovi a me o su www.youcanprint.it cercando titolo o lara zavatteri, è un print on demand, cioè viene stampato solo quando richiesto, per cui si allungano un pò i tempi, specie sotto Natale.

Auguri a tutti i miei lettori, di cuore, e a coloro che lo diventarenno nel 2016!

Lara Zavatteri

giovedì 3 dicembre 2015

UN LIBRO PER IL GSH: RICAVATO CONSEGNATO!









Mercoledì 2 dicembre io e Mirko Rizzi, autore con me del manuale Riparmia Subito! Abbiamo consegnato il ricavato della nostra iniziativa “Un libro per il Gsh” al Centro Il Noce di Dimaro. L'iniziativa, partita a maggio e terminata a novembre, ha previsto che sul nostro libro e sugli altri miei libri 1 euro fosse sempre accantonato per aiutare il Gruppo Sensibilizzazione Handicap, in particolare il Centro Il Noce di Dimaro.

Grazie ai nostri lettori, solandri, nonesi, trentini e anche a turisti, su libri venduti personalmente, spediti o venduti online, siamo riusciti a raccogliere 110 euro, che abbiamo consegnato durante la festa dei genitori degli utenti Gsh a Dimaro, nelle mani del presidente Gsh Michele Covi.

Il ricavato da un lato ci ha permesso di acquistare manufatti in feltro (portafogli, portachiavi, forcine) creati dagli utenti, valorizzando il loro lavoro, inoltre i soldi serviranno al Centro per acquistare una taglierina professionale per la creazione di biglietti per cerimonie (vedi su www.gsh.it).

Anche se l'iniziativa è terminata i libri si possono acquistare sempre, la maggior parte su www.youcanprint.it inserendo il titolo o lara zavatteri, o contattandoci a Mezzana o larazavatteri@gmail.com o Cavizzana mirko.rizzi@libero.it.

Grazie a tutti voi per averci permesso di giungere a questo ottimo risultato, grazie davvero di cuore!

Lara Zavatteri e Mirko Rizzi